Torna a Rumore Esterno

IMPATTO ACUSTICO Ristorante e canna fumaria

Home Forum L’esperto risponde Rumore Esterno IMPATTO ACUSTICO Ristorante e canna fumaria

Visualizzazione 2 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #2877
      simoneyesman
      Partecipante

      Buon giorno colleghi, scrivo da Roma e sono nuovo del sito non che ho acquisto l’abilitazione da poco ed avrei qualche dubbio riguardo un lavoro da svoglgere. Mi trovo a dover effettuare l’impattoa custico per un ristorante a Roma. il ristorante possiede due motori di immissione estrazione aria in facciata e una lunga canna fumaria nella chiostrina interna al palazzo. dall’esterno dinanzi il locale viene solo percepito il rumore dei ventilatori per il trattamento dell’aria e l’impianto di immissione. entrambi i rumori sono a norma per quanto riguarda il diffrenziale sia per quanto riguarda la zonizzazione acustica. Ora .. come dovrei comportarmi nei riguardi della canna fumaria interna? questa viene totalmente schermata dall’edificio e non immette rumore nella zona litiforme. il primo ricettore individuato esternamente il palazzo non viene minimamente influenzato da quest’ultima. al contrario alcuni inquilini dello stesso palazzo si lamentano della rumorosità dovuta alla velocità dei fumi all’interno della canna fumaria in chiostrina. Rifacendosi alla legge 447 mi sembra che per ricettore si intenda qualsiasi ente influenzato dalla rumorosità non facente parte dello stesso stabile. tra l’altro la canna fumaria crea un effetto rombo amplificato dagli stessi muri della chiostrina riflettenti e poco distanti tra loro. potete darmi delle delucidazioni a tal riguardo???? io mi sarei mosso nel seguente modo: Impattoa custico per la scia – classico esternamente al locale e li tutto ok secondo la 447 per la rumorosità della canna fumaria invece ho consigliato di farmi effettuare una relazione in conformità alla 844 del cc misurando tutto il necessario per verificare se la rumorosità della stessa sia a norma o no entrando dentro le abitazioni degli inquilini disturbati. ( tutto questo esula dall’impattoa custico) Non vorrei sbagliare potreste aiutarmi sul come procedere e a quale testo/legge/normativa fare riferimento all’interno dell’impatto acustoco o dell’eventuale rilevazione? auguro un buon proseguimento di giornata

    • #2880
      segreteria assoacustici
      Amministratore del forum

      La legge prevede che per ricettore si intenda qualsiasi individua influenzato dalla rumorosità non facente parte dello stesso stabile, escluse le attività commerciali.

      Pertanto la valutazione deve essere fatta per il rumore esterno e interno poiche il ristorante è chiaramente una attività commerciale..

      Restiamo a disposizione per ogni eventualità e con l’occasione porgiamo cordiali saluti.

      Michele Fumagalli

    • #2881
      simoneyesman
      Partecipante

      è proprio questo il punto.
      “qualsiasi individua influenzato dalla rumorosità non facente parte dello stesso stabile, escluse le attività commerciali.”

      se la canna fumari é istallata all’interno della corte interna alla palazzina, come dovrei misurare le emissioni? esternamente alla palazzina non si sente nulla, ma se vado a misurare internamente alla chiostrina il rumore è ben percepibile.

      secondo quanto riportato da te sopra…. Poichè stabile = palazzina l’utente interno allo stesso palazzo può far riferimento alla 844 del cc per far valere i suoi diritti ma non potrebbe invalidarmi l’impatto acustico perchè io ho effettuato delle misurazioni esterne al palazzo e non internamente allo stesso corretto?

      ti ringrazio per il supporto che mi stai fornendo.

Visualizzazione 2 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

Permalink link a questo articolo: https://www.assoacustici.it/forums/argomento/impatto-acustico-ristorante-e-canna-fumaria/